Venerdì a Vezzano sarà protagonista Simone Moro Questa settimana «Mese Montagna» si fa in tre

Quella appena cominciata sarà una settimana importante per la rassegna «Mese Montagna», dato che propone ben tre appuntamenti, uno dei quali porterà a Vezzano uno dei big mondiali dell’arrampicata quale è Simone Moro.
Il programma si apre con una serata dedicata alla Prima Guerra Mondiale, o meglio a ciò che di quel sanguinoso conflitto, terminato giusto centro anni fa, ha lasciato sul nostro territorio. Trincee, gallerie, casematte, armi di piccolo e grosso calibro, capi di abbigliamento, oggetti di uso quotidiano… sono tantissime le testimonianze che il fotoreporter Stefano Torrione ha scoperto e immortalato in quattro anni di ricerca per realizzare un servizio giornalistico pubblicato dal «National Geographic Italia». Domani sera (dalle ore 20.45) nell’aula magna delle scuole di Vezzano ci racconterà come ha svolto e quali risultati ha portato questa ricerca durata quattro anni, che lo ha portato a muoversi dallo Stelvio al Cevedale, dall’Adamello alla Presanella, dall’alta Valle di Ledro al Pasubio passando per l’Ortigara, il Lagorai, il Monte Cristallo, fino alla Marmolada, per finire a Cima Undici e alla Croda Rossa.
Due giorni dopo, venerdì sera (sempre alle 20.45), sarà invece la volta di Simone Moro riempire la palestra del polo scolastico. L’alpinista bergamasco ha all’attivo 56 spedizioni ed è l’unico scalatore ad avere raggiunto quattro ottomila nel pieno della stagione invernale. A febbraio di quest’anno ha invece portato a termine la prima ascesa invernale del Gora Pobeda, in Siberia, nel luogo più freddo del pianeta. Coraggio, temerarietà e altruismo si accompagnano ad un importante impegno umanitario, che lo ha portato a ricevere importanti riconoscimenti. Su tutti, nel 2002, il «David A. Sowles Award», istituto dall’American Alpine Club e, l’anno successivo, il «Pierre de Coubertin Fair Play Award», assegnato dall’Unesco, e la Medaglia d’Oro al valor civile. Simone Moro scritto otto libri, tradotti in inglese, tedesco, spagnolo e polacco, l’ultimo dei quali pubblicato nel 2017 e intitolato« «Devo perché posso».
La settimana di «Mese Montagna» si chiuderà con l’evento «Magic sport», organizzato da alcune associazioni della Valle dei Laghi, ovvero OASI, Giovani Insieme, A.T.T.I., Volley Valle dei Laghi, G.S. Fraveggio, nonché dalle biblioteche Valle di Cavedine e Vallelaghi. Sabato sera porteranno nella palestra di Vezzano Nicole Orlando, atleta paralimpica biellese, che ha conquistato importanti medaglie internazionali, e Anna Torretta, campionessa italiana di arrampicata su ghiaccio. Ci sarà anche spazio per le coreografie del gruppo «Music Sport Dance».
I biglietti per gli appuntamenti di mercoledì (costo 5 euro) e venerdì sera (costo 7 euro) possono essere acquistati sul sito www.primiallaprima.it e presso il circuito delle Casse Rurali Trentine. Saranno in vendita anche all’entrata a partire dalle ore 18.30. L’ingresso all’evento «Magic sport» è invece a offerta libera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *